Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pensieri d’amore o qualcosa di simile’

 Penso che tu non capisca,

che tu non voglia capire.
Penso che tu non voglia veramente conoscermi.
Di me ti interessa altro.
Per me, a volte, “altro” non è soprattutto la conoscenza reciproca nell’intimità. E’ importante, ma non necessaria, se manca tutto il resto.
Per me vengono prima:
desiderio di sentire,
piacere di vedersi, di riconoscersi,
tenerezza e sorpresa reciproca,
condivisione…solo alcuni aspetti che mi tornano in mente, forse non i più fondanti, in una relazione…
non temere, anche solo di…amicizia.
Sei per me un buon esercizio di ascolto e di rispetto, anche se mi riesce poco in verità.
Ti osservo, cerco di non chiedere, capisco il tuo desiderio di essere accettato per quello che sei.
Piacerebbe anche a me essere accettata e ascoltata in qualche desiderio espresso, in qualche aspettativa non velata
(perché sì…io qualche bisogno ce l’ho, non sono del tutto “invulnerabile” e per una volta sono riuscita ad esprimere questi miei bisogni senza tanti giri di parola).
Penso anche però che, purtroppo, ciò che siamo non ci va bene. Forse a una certa età non ci si va più bene. Forse ci  vuole un sentimento speciale di cui non aver paura. Forse. Io non sono più capace di provarlo quel sentimento impronunciabile. Non so.
Tutte le tue citazioni classiche non riescono a mascherare la mancanza di curiosità dell’altro, una certa aridità, che mi rattrista.
Scusami, sono dura. Anche per me vale “prendere o lasciare” per quello che sono.
Non mi piacciono i sensi unici.
Ciò che vale per te, vale anche per me.

 

Gattogino passa, si struscia con il capo, sfiora con la coda i miei pensieri, lancia un’occhiata veloce alla sua pagina e mi si accuccia in grembo.

Questa è tranquilla incoscienza felina. Bravo gattogino, fai le fusa e non pensare, ché è meglio…o sono questi i tuoi pensieri di felicità?

Annunci

Read Full Post »